SETTORE VITIVINICOLO

LINK UTILI

DICHIARAZIONE VITIVINICOLA 2017

E' stata prorogata la 15 dicembre 2017 la dichiarazione di raccolta uve. Pertanto la dichiarazione di raccolta e quella di produzione vino scadranno contestualmente in prossimo 15 dicembre 2017.

CONTROLLO MALATTIE E INSETTI DELLA VITE

Riportiamo di seguito il collegamento al sito della Regione Toscana dove è possibile controllare l'andamento delle malattie e delle catture degli insetti che attaccano la vite nelle varie località della Regione e della nostra Provincia:

AGROAMBIENTEINFO

PUBBLICATA LA GRADUATORIA DELLE DOMANDE OCM RISTRUTTURAZIONE E RICONVERSIONE VIGNETI 2017

Di seguito riportiamo il decreto comprensivo dei seguenti allegati:

  • Allegato 1 - Elenco domande finanziabili - non finanziabili per carenza fondi e rinunciatarie
  • Allegato 2 - Schema polizza fideiussoria 
Decreto ammissibilità domande OCM.pdf
Documento Adobe Acrobat 169.2 KB
Allegato 1-Elenco domande.pdf
Documento Adobe Acrobat 962.6 KB
Allegato 2 -Schema polizza fideiussoria.
Documento Adobe Acrobat 393.8 KB

DEMATERIALIZZAZIONE REGISTRI DI CANTINA

Prorogata al 30 giugno 2017 l'entrerà il vigore la tenuta telematica dei registri di cantina. Le Aziende dovranno iscriversi al portale del MIPAAF per farsi rilasciare le credenziali di accesso e compilare il registro on line (http://mipaaf.sian.it).

Di seguito riportiamo i manuali per l'iscrizione  e la tenuta del registro telematico.

PROCEDURA DI ISCRIZIONE AL SIAN
Modalita_registro_vitivinicolo_v3 (S-MIP
Documento Adobe Acrobat 2.4 MB
GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL REGISTRO DI CANTINA
Guida_registro_vitivinicolo_v3 (S-MIP-MR
Documento Adobe Acrobat 4.9 MB
MANUALE CONFERIMENTO DELEGA TENUTA REGISTRO
Manuale-Delega.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.3 MB

ARCHIVIO

AUTORIZZAZIONI AL REIMPIANTO DI VIGNETI DAL 2016

 

Dal 1° gennaio 2016 sono entrate in vigore le nuove disposizioni per la gestione del potenziale produttivo vitivinicolo, per i nuovi impianti e i reimpianti dei vigneti. Il nuovo sistema si basa sulle autorizzazioni al reimpianto e non più sui vecchi “diritti di reimpianto”.

 

L'assegnazione delle autorizzazioni per nuovi impianti non sarà più regionale ma nazionale.

 

In particolare la presentazione delle domande deve essere effettuata per quest'anno dal 15 febbraio al 31 marzo per via telematica e sul portale del SIAN, mentre il rilascio delle autorizzazioni è prevista ai produttori entro il primo giugno e avranno validità triennale.

 

Unico criterio per accedere è la presenza, nel fascicolo aziendale, di una superficie agricola utilizzabile pari o superiore a quella per la quale è richiesta l'autorizzazione. Sono escluse da tale tipologia le superfici investite a vigneto, i boschi e le superfici vincolate.

 

Gli ettari a disposizione sono circa 6.500 all’anno per tutto il erritorio nazionale.

 

Al termine del primo anno di applicazione del nuovo sistema sarà effettuata una verifica dei risultati ottenuti al fine di apportare eventuali modifiche. Si ricorda che le autorizzazioni saranno concesse sempre ed esclusivamente a titolo gratuito e non potranno essere trasferite al di fuori dell’ambito aziendale.

 

Le nuove autorizzazioni non potranno beneficiare dei contributi delll'OCM vitivinicolo (Piano di ristrutturazione e riconversione vigneti), ma potranno beneficiare dei contributi del PSR.

 

Infine segnaliamo che l’impianto di vigneti realizzato in difformità alle disposizioni previste dal nuovo sistema autorizzativo determinerà impianti non autorizzati per i quali è prevista l’estirpazione e l’applicazione di sanzioni amministrative minime da 6.000 e 20.000 euro per ettaro.

 

Coloro che abbiano ancora in portafognio i “diritti di reimpianto” dovranno presentare una DUA in bollo sul sistema ARTEA per convertire tali diritti in autorizzazioni al reimpianto.

 

 

POSSIBILITA' DI SMALTIRE LA VINACCIA PER USO AGRONOMICO

 

Informiamo tutte le Aziende vitivinicole che sul B.U.R.T. N° 39 del 29/09/2010 è stato pubblicata la Delibera G.R. N° 825 del 20/09/2010 sull'uso alternativo alla distillazione dei sottoprodotti della vinificazione. La delibera recepisce le disposizioni dettate dal Decreto Ministeriale 27/11/2008 n° 5396 modificato recentemente dal Decreto Ministeriale 4/8/2010 n° 7407.

La Delibera G.R. Stabilisce che i sottoprodotti della vinificazione: vinacce e fecce, possono essere utilizzate per uso agronomico come ammendante sui terreni ad uso agricolo favorendone un miglioramento della struttura, della dotazione organica e, in parte, della fertilità. Tali sottoprodotti potrebbero essere anche utilizzati per uso energetico, farmaceutico o cosmetico.

 

L'utilizzo agronomico delle vinacce e delle fecce è possibile alle seguenti condizioni:

  1. i sottoprodotti della vinificazione possono essere utilizzati tal quali dopo il loro ottenimento oppure, se ritenuto opportuno, utilizzati dopo una fase di compostaggio aziendale.

  2. Per buona pratica agricola devono essere interrati secondo le seguenti tempistiche:

    - per le vinacce: entro trenta giorni dalla fine del periodo vendemmiale 31/12);

    - per le fecce entro trenta giorni dal loro ottenimento e comunque entro il 31 luglio;

    L'interramento deve comunque avvenire entro e non oltre 15 giorni dallo spandimento.

  3. Il limite massimo di spandimento del sottoprodotto è fissato in 30 Q.li/Ha.

  4. E' vietato spandere i sottoprodotti nei seguenti casi:

    - entro 5 metri di distanza dalle sponde dei corsi d'acqua (fatte salve disposizioni comunali);

    - sui terreni gelati, innevati e saturi d'acqua, con falda acquifera affiorante, con frane in atto;

    - in tutte le situazioni dove vi siano disposizioni delle autorità che vietano tale pratica;

    - entro un raggio 200 metri dai punti di captazione di acqua potabile;

    - nelle aree di salvaguardia di cui all'art. 94 del D. Lgs. 152/06

    - nelle zone vulnerabili ai nitrati a partire dal 1° dicembre per i successivi 90 giorni;

    - i produttori che intendono smaltire le vinacce per uso agronomico devono trasmettere una comunicazione all'ICQ competente entro il 4° giorno antecedente l'inizio delle operazioni. Tale comunicazione va trasmessa via fax o per posta elettronica. Il modulo di comunicazione può essere prelevato al link sotto l'articolo;

    - i sottoprodotti possono essere smaltiti su terreni di un soggetto terzo, previa sottoscrizione di un impegno scritto da allegare alla comunicazione di cui al precedente trattino. Il modulo è reperibile in fondo all'articolo;

    - nel registro di carico e scarico di cantina deve essere annotato, in un rigo a parte, il riferimento alla comunicazione trasmessa all'ICQ nella voce descrizione;

    - la copia della comunicazione deve scortare il trasporto del sottoprodotto e deve essere esibita agli organi di controllo. Tale comunicazione deve essere conservata per 5 anni.

 

Lo studio rimane a disposizione di tutte le Aziende interessate per ogni chiarimento sull'argomento.

MODULO COMUNICAZIONE ALL'ICQ
Comunicazione ICQ.pdf
Documento Adobe Acrobat 47.1 KB
DICHIARAZIONE DI IMPEGNO ALTRO UTILIZZATORE
Dichiarazione di impegno.pdf
Documento Adobe Acrobat 43.7 KB

 

PROCEDIMENTI SETTORE VITIVINICOLO SOGGETTI A IMPOSTA DI BOLLO:

Con nota n° 186296 del 13/07/2010 la Regione Toscana ha emanato un chiarimento, ricevendo la risposta dell'Agenzia delle Entrate, sui procedimenti soggetti a imposta di bollo nel settore vitivinicolo.I procedimenti soggetti a imposta di bollo sono esclusivamente quelli sotto elencati:

- Richiesta concessione diritti di nuovo impianto

- Comunicazione di estirpazione e contestuale richiesta di diritti di reimpianto

- Comunicazione di estirpazione a fronte di un reimpianto anticipato e contestuale richiesta di svincolo polizza fidejussoria

- richiesta di trasferimento dei diritti

- richiesta di iscrizione albi contingentati

 

NUOVA LEGGE REGIONALE E REGOLAMENTO ATTUATIVO

LR_68_DEL_30_NOV_12_.pdf
Documento Adobe Acrobat 186.1 KB
Regolamento attuativo L.R. 68_dpgr_24_r_
Documento Adobe Acrobat 54.8 KB
Delibera-RT-n.-1304-29.12.2015.pdf
Documento Adobe Acrobat 200.7 KB

PER ISCRIVERTI O CANCELLARTI DALLA NOSTRA MAILING LIST CLICCA SOTTO NEL RISPETTIVO LINK:

Veniamo in Azienda a sistemarti l'ufficio e controllare che sia tutto a posto!

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
clicca qui per avere questo sito come pagina iniziale

ORARIO:

Dal lunedì a venerdì

Mattina: 9,00/13,00

Pomeriggio: 14,30/18,00

Clicca qui sotto:

per vedere l'elenco delle pratiche svolte dallo Studio