Viroide dell’affusolamento dei tuberi di patata: presenza su Solanum, Datura e Cestrum

 

Con la presente si porta a conoscenza che ARPAT ha riscontrato in alcune Aziende vivaistiche la presenza del Viroide dell'affusolamento dei tuberi o PSTVd (acronimo di Potato Spindle Tuber Viroid) su piante ornamentali appartenenti al genere Solanum, Datura e Cestrum.

Le misure di protezione contro tale viroide sono riportate nel Decreto Ministeriale 28 gennaio 2008 pubblicato sulla G.U. 76 del 31/03/2008, il quale prevede che per l'introduzione in territorio comunitario, da paesi terzi, le piante devono essere scortate da certificato fitosanitario riportante una specifica “dichiarazione supplementare”. Le piante elencate nel decreto sono quelle appartenenti al genere Brugmasia Pers. Spp. e la specie Solanum Jasmenoides Paxton (gelsomino notturno).

Il viroide dell'affusolamento dei tuberi di patata è un pericoloso organismo da quarantena in grado di arrecare significativi cali produttivi tra le Solanacee coltivate come patata, pomodoro e melanzana. Il PSTVd è in grado di svilupparsi anche su Solanum, Datura e Cestrum dove l'attacco è asintomatico e può essere rilevato soltanto da apposite analisi molecolari.


La pericolosità del virus è acuita sia dalla asintomaticità delle solanacee ornamentali infettate, sia alla semplicità di trasmissione del patogeno. L'infezione, infatti, si propaga facilmente per contatto, grazie all'uso di arnesi di potatura infetti, per effetto di sfregamento di materiale vegetale, nonché attraverso le routinarie operazioni colturali.

 

Gli Ispettori del Servizio Fitosanitario dell'ARPAT stanno eseguendo in questo periodo i controlli previsti dal Decreto per monitorare la presenza del Viroide. Tali controlli prevedono anche la campionatura (prelievo di foglie) su piante di Solanum Jasmenoides Paxton (gelsomino notturno) per eseguire specifiche analisi con la finalità di verificare la presenza o meno del viroide. Proprio per la sua particolarità l'analisi deve essere eseguita presso un laboratorio accreditato. Attualmente l’unico in grado di effettuare tali analisi con accuratezza è il laboratorio del C.R.A (ex ISPAVE) di Roma al costo di 80 € + IVA a campione (a carico dell'Azienda produttrice).

L’analisi delle piante è elemento necessario per l’emissione del passaporto. L’emissione di un passaporto per le specie in questione senza l’effettuazione dell’analisi può comportare una sanzione di 1000 euro.

 

Per contrastare la diffusione del patogeno è fondamentale:

  • commercializzare vegetali dotati di passaporto delle piante (DLgs 214/05), nonché materiale di moltiplicazione di solanacee ornamentali registrato (DLgs 151/00) o accreditato per le piante ortive (D.M. 14/04/1997);

  • disinfettare gli arnesi di potatura e i materiali utilizzati per la coltivazione delle piante;

  • evitare il contatto tra piante appartenenti a differenti lotti;

  • evitare promiscuità fra solanacee coltivate ed ornamentali all'interno delle serre;

  • eliminare l'eventuale presenza di solanacee infestanti all'interno e all'esterno delle serre;

In caso di sintomi sospetti contattare tempestivamente il Servizio Fitosanitario dell'ARPAT.

*******

PER ISCRIVERTI O CANCELLARTI DALLA NOSTRA MAILING LIST CLICCA SOTTO NEL RISPETTIVO LINK:

Veniamo in Azienda a sistemarti l'ufficio e controllare che sia tutto a posto!

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
clicca qui per avere questo sito come pagina iniziale

ORARIO:

Dal lunedì a venerdì

Mattina: 9,00/13,00

Pomeriggio: 14,30/18,00

Clicca qui sotto:

per vedere l'elenco delle pratiche svolte dallo Studio